Quiet in Hopelessness

by UBIQUITY

/
  • Streaming + Download

     

1.
01:49
2.
3.
4.
5.
6.
03:53
7.

about

Out soon via Dingleberry Records and Distribution and Screamore.

credits

released February 14, 2016

Alessio: Bass/Voice
Michele: Guitar/Voice
Leonardo: Guitar
Marco: Drums/Voice
Recorded & Mixed by Francesco Veroni @ Sound Station Studios
Master by Will Killingsworth @ Dead Air Studios
Cover by Francesco Curreli
Bass in Kronol is by Marco Soggiu (Il Mare Di Ross, Gor Morgul)

tags

license

all rights reserved
Track Name: Caronte
Intro
I piedi nel vuoto i miei occhi sul mare
le lacrime empie bestemmiano il cielo
gli chiedo in che modo si può soddisfare
un cuore dannato sempre a stare solo.
Il fuoco si è spento dentro è solo gelo.
I baci, gli abbracci, il rispetto, gli inchini,
tutto questo mondo di falso calore
non brucia ma voglio vederlo bruciare.
Puttane, bastarde, tessete i destini
morire da infami, morire da infimi
e firmo un contratto fra me ed i miei sogni
ma non rispettato ora strappo quei fogli.
Stronzo dov’eri quando ti ho chiesto
un sorso di felicità?
Coniuge Morte sul fiume Acheronte
Caronte sarà il testimone di nozze.
Nessuno ha certezze, solo sofferenze
“Arcano è tutto fuorché il mio dolore”
Ed ognuno cerca di viver felice
ciò che ci rimane, soltanto tentare
aggrapparci alla vita coi denti e gli stenti
coi risentimenti e i vecchi tradimenti
ogni notte insonne passata a pensare
ad un fine sarà risultata banale.
Se vuoi salvarmi da questo fai presto
Ti do appuntamento su questa scogliera.
Ma non aspettarmi se sarò in ritardo
Sarò già arrivato all’eterno letargo.
Track Name: A Heritage of Wisdom and Suffering
Why have we got to be so stupid? Making choices when we know every start get to an end. Every life is senseless if its experience isn’t shared. We should laugh of our mistakes and leave them on a page, it would help something like us get where we didn’t.
Track Name: Till Death Do Us Part
I kiss your boney hand
you bury me in the ground
carry me to the land
where nothing makes a sound
Your speak will never warm
even this orgasm’s cold
the most romantic thing you told me
I’ll feed you to the worms
I don’t understand why
you’re not happy for the final date
everyone here is crying
for me it’s time to celebrate
As soon as life will leave my veins
I’ll finally take some rest
because whatever I will gain
will be better than what I left.
Track Name: Quattro Dimensioni
Ho sentito per anni il tuo respiro sul collo
da quando ne ho coscienza mi tormenti nel sonno
Chi ti ha creato dovrebbe esser fiero
di aver dato vita ad un assassino?
Alimenti il mio ego con false speranze
ma ciò che lasci sono stanze
vuote, che qualcuno imbratterà.
Eppure ogni giorno ti corro dietro
lasciando che i secondi mi segnino il corpo,
ticchettii assordanti che scandiscono noia e dolore.
Il senso di cercare la gioia nel passato
è giocare con qualcosa di rotto,
pensare al futuro è viaggiare all’inferno.
Non cerco di convincermi che non fare niente sia meglio,
ma ho troppe aspettative, indecisioni,
e mi tieni lontano.
Veleno e medicina,
(non è la medicina),
terrore della cura
(e non è la cura).
(Dovreste aver paura di morire quanta ne ho io di vivere).
Non so se mi spiego.
Ogni istante mi mordi il collo e stringi di più.
Track Name: Kronol
Only water and some bread
managed to stop my lonely cries
There’s a patch around my head
Is there to blind my eyes
I raked my nails on the walls
till blood got out
I tried to escape, I puked and shout
But no one hear me, I’m alone
A man gave me a straightjacket
He said “Don’t worry about it
this will help you to fall asleep”
And the torturer comes in
I wake up on a chair
I’m forced to watch a screen
It sends stupid pop shit
Something I don’t care
My arms are tied up
A needle pumps some drug
It makes me happy and laugh
Staring look, drops of eyewash
Then everything ends, I’m back to the lonely room, and I’m sad, hungry and desperate and I miss that screen. This is how I feel everyday.
Track Name: Ieri è Domani
È come stare dentro a un brutto sogno, ma se è la mia mente a produrlo allora perché non riesco a controllarlo? Se c’era qualcosa da vincere ho vinto di aver perso tutto. Se solo potessi averti.